31/7/18

Rock Rose: il fiore che calma il terrore

Ogni giorno ciascuno di noi è chiamato ad affrontare prove più o meno impegnative, a fronteggiare paure e timori di ogni tipo, gestiti dalla mente in relazione all’abitudine con la quale si affrontano determinate situazioni e ovviamente commisurati al proprio carattere. Ad esempio, avere paura ed essere in apprensione in vista di un intervento chirurgico è una condizione normale, ma andare oltre e farsi sopraffare dall’ansia al punto da rinunciare addirittura all’intervento potrebbe essere un problema da risolvere grazie alla consulenza di uno psicologo.
Se è vero che tendenzialmente si ha paura di ciò che non si conosce, un’informazione dettagliata ed esaustiva da parte del chirurgo plastico può aiutare a chiarire i dubbi e le ansie che fisiologicamente sopraggiungono prima di un qualunque intervento, rispondendo così ad interrogativi che molto spesso si ha anche timore ad avanzare. Il rapporto con il medico è infatti una componente affatto secondaria, da non sottovalutare: il legame che si instaura con quest’ultimo rappresenta un appiglio sicuro contro ansia e paure, reso tale dal riconoscimento da parte del paziente dell’autorevolezza del proprio interlocutore, verso il quale ripone la più totale fiducia, legittimandolo in virtù del ruolo ricoperto. Fedele alleato del rapporto fiduciario con il proprio medico è il fiore di Bach “Rock Rose” – conosciuto anche come eliantemo – che agisce sull’individuo rendendolo più forte e coraggioso, calmandone la mente e distogliendola dal terrore dell’intervento chirurgico da effettuare.

Condividi
Dott.ssa Consiglia Altieri

Psicologa

Clinica e della Salute e Floriterapeuta, vicepresidente dell’Associazione Sarah, associazione di promozione sociale contro la violenza di genere

Privacy Policy Cookie Policy