12/10/18

INDECISIONE E BENESSERE PSICOLOGICO.

È capitato a tutti, almeno una volta nella vita, di ritrovarsi davanti ad un bivio, incerti e insicuri sulla direzione da prendere. Molti individui sono soliti rinviare le loro decisioni in un secondo momento, mentre altri preferiscono lanciare in aria una monetina lasciando al caso l’arduo compito di fare una scelta al posto loro. Avere dubbi è quindi una cosa normale, il problema sorge quando questi, invece di perdurare nella mente solo per un breve lasso di tempo, si insinuano in essa condizionando fortemente la quotidianità dell’essere umano.

Solitamente connessa all’insicurezza e alla bassa autostima, l’indecisione rende la persona incapace di compiere scelte autonome. Così l’indeciso, danneggiato già dalla scarsa fiducia in sé stesso, non riesce a smettere di rimuginare sempre sui soliti problemi e sentendosi inadeguato e afflitto dal dubbio rischia di essere travolto da ansia e stati di stress che possono anche sfociare in disturbi depressivi.

A tutto ciò la floriterapia ha una soluzione. Scleranthus, il fiore di Bach per chi soffre d’incapacità di decidere tra due o più possibilità, dona fermezza e calma contrastando il nervosismo scaturito dall’indecisione. Detto anche il fiore dell’equilibrio, Scleranthus migliora la capacità di scelta dell’individuo, riportando così armonia nella sua vita e serenità.

Eliminando la pressione cui si è sottoposti durante la valutazione di più opzioni, l’individuo riesce ad analizzare con tranquillità il dilemma e di conseguenza, a giungere facilmente ad una decisione.

Condividi
Dott.ssa Consiglia Altieri

Psicologa

Clinica e della Salute e Floriterapeuta, vicepresidente dell’Associazione Sarah, associazione di promozione sociale contro la violenza di genere

Privacy Policy Cookie Policy